Creare un podcast: attrezzature TOP

Creare un podcast attrezzature top

Come creare un podcast di qualità?

Ecco quattro top setup per iniziare a fare podcasting seriamente e migliorare l’attrezzatura preesistente.

Ma, se non dovessi essere pratico, mi preme ricordarti che per creare un podcast (oltre ad un computer naturalmente) hai bisogno di alcuni strumenti essenziali:

Microfono

Il re del podcasting per eccellenza. La scelta di questo strumento deve essere davvero oculata, ma ti aiuto io! E no, non puoi registrare col telefonino!

Scheda Audio

La scheda è altrettanto importante perché elabora il suono. Solo nel caso del setup “comodo” è direttamente integrata nei microfoni consigliati.

Cuffie

Ti servono per ascoltare. Anzi, per ascoltarti! Anche qui un buon prodotto fa la differenza e ti aiuta a capire come migliorare il tuo lavoro a livello sonoro.

Software DAW

E’ il software con il quale andrai a fare l’editing della tua traccia: tagliarla, post produrla e arricchirla di effetti sonori e musica (sound design).


Sei pronto a creare un podcast di qualità top?

Per aiutarti nella tua scelta ho diviso i setup che seguiranno, in categorie che vanno dal comodo al super pro, ma tieni in considerazione che, per ciò che riguarda i microfoni, la decisione potrebbe essere molto personale e variare anche in base alla voce. Per questo ho preferito segnalartene più di uno per ciascuna categoria e fascia di prezzo, ma in generale (e per stare sicuri) considera sempre che andrebbero prima provati!

Nota Bene: Ciascun setup è costituito da strumenti testati ed approvati al fine di ottenere una resa audio di qualità.

Dai! Iniziamo!

SETUP COMODO

Si tratta del kit più essenziale per creare un podcast di buon livello, adatto a chi non dispone di spazio, registra in mobilità o semplicemente vuole rimanere su prezzi piuttosto contenuti. Il Rode NT-USB è un microfono a condensatore ed è un ottimo compromesso in quanto dispone di scheda audio integrata. Lo stesso discorso vale per il Rode Podcaster, che però è dinamico.

La scelta fra condensatore e dinamico non è banale, in quanto il primo è più sensibile e da una particolare “impronta” al suono, ma a caro prezzo. Infatti con questo tipo di microfono dovrai fare i conti con i “rientri” in quanto, molto probabilmente, registrerà tutta una serie di rumori esterni (ventola del pc, rumori del vicino), riverberi e riflessioni sonore (il “suono” della stanza). I microfoni dinamici, invece, sono più neutri, ma soffrono molto di meno dei fenomeni sopra citati. Non è un caso se sui palchi spesso si usa questo tipo di microfono.

Quanto ai software, sono entrambi fra i migliori rispetto a tanti altri molto diffusi ma assolutamente non equiparabili.

E se vogliamo migliorarci un po’ …

SETUP BASE creare un podcast

Passiamo ai microfoni dinamici Shure e al Rode PodMic, accostabile, con un po’ di fantasia, al più blasonato Shure SM7B. A differenza del primo setup, microfono e scheda audio sono due elementi separati, come d’altronde storicamente è sempre stato. La scheda qui proposta è un buon compromesso per creare un podcast, e anche se naturalmente c’è di meglio, è la classica way-to-go per i podcasters in erba e non. Quanto ai software, stessa cosa di prima tranne che Reaper è a pagamento (licenza a vita). Ma per essere così valido è, a mio parere, molto molto economico!

Ok. Qui iniziamo a fare sul serio …

SETUP PRO

A caratterizzare questo setup, sempre più accessori in lista e un’ottima scheda audio. Stessa cosa di prima per quanto riguarda i microfoni che sono praticamente gli stessi tranne il Rode Procaster, che è un wannabe RE-20 (microfono cardioide).

I software sono eccelsi, ed anche questi a pagamento. A differenza di quelli citati sino ad ora, la user experience è molto più gratificante, e la loro flessibilità consente un workflow molto più creativo. Inoltre, hanno molte più funzioni e plugin. Valgono quel che costano anche se naturalmente sono più cari.

Il kit dei sogni è proprio qui sotto!

SETUP SUPER PRO

Questa selezione è davvero spettacolare e rappresenta un sogno proibito! Davvero il top del top per creare un super podcast, tuttavia teniamo sempre conto che non siamo cantanti, quindi non per forza dobbiamo puntare ad un microfono expensive come lo Shure SM7B che è si eccezionale ma per esempio si presta molto di più a voci maschili piuttosto che femminili (soprattutto nel canto) e necessita di una preamplificazione notevole, che molte schede economiche non riescono a fornire. Quindi occhio!

A proposito invece di donne che possono permettersi di usare lo Shure SM7B

Dolcenera | Sciroppo Cover | Voce, piano e Shure SM7B

Ora probabilmente ti chiederai che attrezzatura utilizzo io per creare un podcast

Ebbene, dopo varie prove e sperimentazioni, ho cambiato per ben tre volte setup e qui sotto ti farò “sentire” il perché!

Primo setup

Il primo microfono che ho utilizzato è stato uno sbagliatissimo Rode Smart Lav+ che attaccavo al mio vecchio iPad per registrare con Garage Band. Lo puoi “apprezzare” negli episodi della prima stagione di Avrei qualcosa da dire Show. Solo dopo comprenderai la presenza del preroll ed il perché io non lo abbia inserito nei consigliati.

Episodio registrato con microfono Rode Smart Lav+

Secondo setup

Il secondo microfono che ho acquistato è stato il Rode NT-USB. L’ho utilizzato prevalentemente nelle puntate della seconda stagione di Avrei qualcosa da dire Show e continuo ad utilizzarlo ancora quando sono in mobilità, oppure quando devo fare una diretta utilizzando il computer. E’ davvero super comodo avendo la scheda integrata!

Ecco un episodio per me esemplare (uno per altro dei miei preferiti in assoluto) registrato proprio con questo microfono:

Puntata registrata con microfono Rode NT Usb

Terzo (ed ultimo) setup

Ecco l’attrezzatura attuale che puoi “ascoltare in opera” nella terza stagione di Avrei qualcosa da dire Show e in Dannati Architetti.

SETUP CHIARA | DEFINITIVO | OK | FINAL | A POSTO COSì

Qui sotto una puntata significativa e molto elaborata a livello sonoro di Avrei qualcosa da dire Show, editata con Logic Pro X e composta da più di 40 tracce ed effetti sonori differenti. I vocals sono stati registrati con il meraviglioso (ma difficilino) Shure Beta 58A. Questo microfono è davvero fantastico e a Sanremo è solitamente fra i più utilizzati dai cantanti, non a caso infatti ho selezionato una puntata a tema!

Trattandosi di un dinamico però, devi sapere che prende davvero ogni piccola sfumatura o rumore involontario che in fase di registrazione ti sembra impercettibile. Il che significa dover imparare ad utilizzare la voce facendo, ad esempio, delle attente pause al termine di ogni frase (trattenendo un po’ il respiro) evitando di dover tagliuzzare la traccia ogni santa volta in fase di editing!

Puntata registrata con microfono Shure Beta 58 A e Scheda Focusrite Clarett 2PRE

Questa invece è una puntata di Dannati Architetti in cui potrai apprezzare parlato e narrazione classici e puliti. Il setup è lo stesso.

Puntata registrata con microfono Shure Beta 58 A e Scheda Focusrite Clarett 2PRE

Conclusioni

La scelta delle attrezzature è personale, visti i costi di alcuni articoli! Ma poiché ci sono passata, posso dirti con tutta franchezza che un buon prodotto non dipende solo dai contenuti, ma anche dalla qualità della strumentazione. I setup proposti in questo post sono naturalmente ideali, ciò non ti vieta di risparmiare su alcuni componenti e puntare su altri.

Spero che questo articolo ti sia stato utile, ci tengo a dire che l’ho scritto insieme al mio compagno Silvio Benvenuto, fonico ed host del podcast Vita da Informatici (anche questo registrato con l’ultimo setup che ti ho mostrato). La selezione l’abbiamo ovviamente fatta grazie all’esperienza di entrambi e con lo scopo di consigliarti ottimi prodotti per creare un podcast di ottima qualità.

Se uno fra gli articoli mostrati dovesse interessarti, ti prego di considerare i collegamenti che trovi in questo post che sono in affiliazione. Il che significa che riceverò una piccola commissione quando effettuerai un acquisto attraverso uno di questi link.

Grazie per aver letto fino a qui!

Fammi sapere cosa ne pensi nei commenti o contattami per raccontarmi la tua esperienza!

Sarò felice di aiutarti a creare il tuo podcast!

Chiara

Elaborazione in corso…
Fatto! Sei nell'elenco.

Pubblicato da Maria Chiara Virgili

Mi chiamo Maria Chiara Virgili e sono un'autrice comica. Creo podcast e video d'intrattenimento per il web. Condivido digital tips & tricks sul mio blog.